Home

La maggior parte delle madri ha un travaglio e un parto normale, ma a volte i problemi sorgono e il bambino deve essere partorito in fretta, sia perché è in stato di stress o ha difficoltà ad impegnare il canale del parto, o perché ci sono complicanze prima o durante il travaglio. Se si è predisposti a specifici problemi di salute è possibile che venga richiesto di avere un parto cesareo programmato. Per esempio, in caso di emorragia placentare o se il bambino è in una posizione che rende impossibile per lui nascere naturalmente.

L’attuale tasso di parto cesareo in Italia è quasi del 40% – per cui vi è una possibilità di 1 a 2,5 – ma è una operazione che non dovrebbe essere fatto senza una precisa ragione medica, quindi è meglio non richiederlo solo perché sembra più conveniente che partorire naturalmente!

Come consigliare le discipline complementari per chi ha un cesareo programmato

Fiori di Bach – provate il Rescue Remedy, 4 gocce sulla lingua, prese poco prima di andare in sala operatoria, per prevenire ansia e panico (anche per il  compagno!).
E’ un prodotto sicuro, anche se non potete mangiare o bere, e non interferisce con i farmaci che il medico può dare. Dopo il cesareo può essere necessario il fiore di Bach Walnut (noce) che aiuta ad adattarsi al cambiamento, Olive (olivo) per la stanchezza o Oak (quercia) per ci si sente completamente esausta. Se ci si sente deluse e risentite per aver avuto un parto cesareo, provate Gentian (genzianella) e Willow (salice). Se il parto cesareo è frutto di una situazione di emergenza, si prende Star of Bethlehem (stella di Betlemme) per combattere il senso di shock.

Esercizi di rilassamento – esercizi di respirazione profonda per mantenere la calma e, dopo la nascita, per evitare infezioni polmonari, associati ad esercizi fisici mirati. Ad esempio, ruotare gentilmente la caviglia promuove la buona circolazione nelle gambe. Non dimenticate gli esercizi del pavimento pelvico  che, anche se si è subito un cesareo, sono utili in quanto i muscoli sono stati ‘allentati’ dagli ormoni della gravidanza.

Il Massaggio in gravidanza e all’inizio del periodo post-natale, promuove il benessere e aiuta il recupero.

Aromaterapia – prima: Arancio, Ylang Ylang, Incenso e Lavanda per il relax; in seguito: Lavanda e Tea Tree nella vasca da bagno per il relax, il sollievo dal dolore e per prevenire le infezioni vaginali e uterine.

Braccialetti da digitopressione per alleviare il malessere. Come usarli: posizionare le palline sulle fasce direttamente sopra il punto di agopuntura, a 3 dita di traverso dalla piega del polso, lato palmare dell’avambraccio.

Riflessologia: attenzione, se siete in attesa di un cesareo programmato il trattamento per favorire le contrazioni uterine non dovrebbe essere fatto, ma la riflessologia a scopo rilassante dopo la nascita può alleviare il dolore, aiutare il rilassamento e favorire il transito intestinale.

Fitoterapici e rimedi erboristici – non utilizzare più i rimedi fitoterapici almeno due settimane prima di un cesareo programmato per evitare il rischio di interazione con altri farmaci. Alcuni rimedi a base di erbe influenzano la coagulazione del sangue ed è quindi particolarmente importante smettere di prenderli prima di qualsiasi intervento chirurgico.
Evitare il tè di foglie di Lampone durante la gravidanza, se si ha un parto cesareo programmato.
La Crema di Calendula o di Camomilla o la tintura possono essere delicatamente applicate alla zona intorno alla ferita per aiutare la cicatrizzazione e la disinfiammazione.

Erba di San Giovanni (Hypericum perforatum) aiuta la cicatrizzazione, ma non usarla se si sta allattando.

Anche i rimedi omeopatici possono aiutarvi se avrete un taglio cesareo.

Usate Arnica: se c’è dolore e gonfiore, shock, lividi, se non vogliono essere toccate, se vogliono essere lasciate sole, se hanno incubi.

NB. La Crema di Arnica non deve essere applicato sulle ferite/cicatrici.

Usate Hypericum: se provano forte dolore quando la ferita viene toccata,se si  sentono meglio se si sdraiano e se sono lasciate tranquille, se si manifesta  depressione nervosa dopo il cesareo

Usate Bellis Perennis: se sono piene di lividi e doloranti con gonfiore della ferita, se c’è forte dolore pelvico, se hanno subito un cesareo d’emergenza con un forte trauma.

Usate Staphysagria: se avverte un dolore pungente e lancinante, se si sente peggio quando è seduta o viene applicata pressione sulla ferita, se hanno molta aerofagia dopo il cesareo.

NB. Da parte della gestante è importante informare sempre il ginecologo e l’ostetrica se si utilizzano rimedi naturali o se si ricevono trattamenti da un professionista di discipline bionaturali.

Denise Tiran, Direttore della Formazione di Gravidanza srl, è un’autorità di fama internazionale sulla medicina complementare in maternità – www.expectancy.co.uk

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...